Il Tornatora

Mancini: “A livello tattico ero un disastro, Spalletti mi ha migliorato. Il tacco alla Lazio il gol più bello”

di Redazione

Amantino Mancini, ex centrocampista giallorosso, in vista di Lione-Roma ha rilasciato alcune dichiarazioni a Roma Radio. Queste le sue parole:

“Il tacco alla Lazio è probabilmente il gol più bello che ho fatto con la Roma. A Roma ho avuto subito tanta fiducia, ho cambiato ruolo e giocato come esterno, quando avevo iniziato da terzino. Quando hai la fiducia dell’allenatore, giochi tranquillo e per questo penso che Palmieri stia facendo bene, perché gode della fiducia di Spalletti. Ho incontrato Palmieri un mese fa, era felice. I brasiliani che ha la Roma oggi sono molto offensivi, anche quelli del passato come Cafu”.

Spalletti?
È stato il tecnico con il quale sono cresciuto di più, mi ha insegnato molto a livello tattico, inizialmente ero un disastro. Mi è rimasta nel cuore, lui è stato fondamentale. È un tecnico molto preparato e capisce di calcio. A me è capitato di avere dei confronti con lui, ti dice le cose in faccia e questo è un bene.

Europa League?
La Roma può vincerla, secondo me è tra le favorite. Il Lione è una squadra forte, ma 10 anni fa lo era di più. La Roma può passare il turno.

Derby?
È possibile rimontare, purtroppo all’andata la Lazio ha vinto con merito ma la Roma resta più forte e può qualificarsi per la finale.

Uomo-partita di domani?
Perotti, può ripetere la mia prodezza.