Il Tornatora

Malagò indagato e arrabbiato: “Estraneo, interrogatemi presto”

di Redazione

C’è anche il presidente del Coni Giovanni Malagò nell’inchiesta che sta scuotendo Roma, chiamata “Stadio Capitale”. Il numero uno del Coni è frastornato, non se lo aspettava e piomba dentro una vicenda che ritiene surreale. “Dalle carte si evince facilmente che non c’è rilievo penale nella condotta di Malagò”, è la nota che dal Coni ripetono come un mantra. Non si può negare però che sia una vicenda imbarazzante. Lo riporta La Gazzetta dello Sport.