Roberta Lombardi, portavoce del M5S presso il Consiglio Regionale del Lazio, ha parlato ai microfoni di RadioRadio. Queste le sue parole:

Zingaretti e le sue assenze in Regione…
Quando forti della maggioranza parlamentare gli chiedevamo di abbassare i vitalizi anche regionali lui ci diceva di aspettare la nuova legge di stabilità. Ci stiamo muovendo ora per tagliare i 20 milioni di vitalizi che la Regione Lazio versa ogni anno. Ho chiesto a Zingaretti di mettere alle riunioni un suo cartonato per ricordarci almeno com’è fatto, mi dicono i miei colleghi della passata legislatura regionale che non era molto presente neanche prima, quindi questo non immagino dipenda dalla sua nuova mansione di segretario del Partito Democratico.

De Vito?
C’erano articoletti che insinuavano che io avessi preso soldi da Parnasi, quando io dal 2007 lotto contro la speculazione edilizia presso Piazza Bologna dove allora abitavo. De Vito invece lo conoscevo bene, sono rimasta davvero scioccata da quello a cui ho assistito perché avevamo fatto tante battaglie insieme, alcune condivise, alcune meno. Quando ho sentito quelle registrazioni sembrava un’altra persona, è stato come assistere alla trasformazione del Dottor Jekyll in Mister Hyde. Da simpatizzante romanista mi auguro che la Roma possa avere un suo stadio in tempi umani. E’ successo che il processo comunicativo che si è fatto intorno a Tor di Valle (penso a Totti col suo #famolostadio) ha influito sulle posizioni dell’amministrazione che veniva da un ‘no’ alle Olimpiadi. Io ho sempre sostenuto che la struttura potesse farsi altrove, penso alla Fiera di Roma, dove c’è anche l’aeroporto e ci sono già collegamenti su gomma e su rotaie.

Cosa servirebbe a Roma?
Penso che per governare Roma ci vorrebbe una legislazione speciale solo per quest’ultima. Non sarebbe male anche per la Regione fare una sorta di città a Statuto Speciale.