Il Tornatora

Stadio della Roma, la Commissione Sport rinvia l’espressione sulla delibera Grancio-Fassina – FOTO

di Redazione

Pagine Romaniste (Da Via del Tritone, D.Moresco) – Si è ritrovata oggi al Palazzo delle Commissioni la Commissione Sport del Comune di Roma, la quale dovrà esprimersi sulla delibera Grancio-Fassina che richiede l’annullamento in autotutela del pubblico interesse. Sulla carta i pentastellati sono 7, contro i 5 consiglieri d’opposizione. Presenti oggi, oltre al Presidente di Commissione Angelo Diario, anche i consiglieri Ferrara, Chiossi, Seccia, Figliomeni, Corsetti, Celli, Calabrese, Grancio, Fassina e Diaco. Grancio e Fassina non voteranno in quanto proponenti della delibera.

LIVE

11.55 – Come anticipato da Fernando Magliaro, la Commissione Sport si è chiusa senza esprimere un parere sulla mozione Grancio-Fassina.

11.44 – Tweet di Fernando Magliaro, giornalista de Il Tempo: “Commissione sport rinvia espressione parere su delibera Grancio-Fassina in attesa pareri mancanti degli uffici (lavori pubblici e mobilità).  Parere urbanistica: contrario – Parere ragioneria: non rilevanza contabile“.

11.41 – Svetlana Celli:Noi eravamo favorevoli alla possibilità di valutare la proposta. Siamo favorevoli allo Stadio della Roma, ma non a quella tipologia di delibera, che toglieva un pubblico interesse. Lo ribadisco: con la precedente delibera abbiamo acquisito una lettera di Pallotta che aveva stabilito la possibilità di investire in impianti sportivi nelle aree periferiche di Roma. Già per questo non ero favorevole. Se c’è la possibilità di un progetto alternativo e della fattibilità dell’opera noi siamo favorevoli. Il privato non può dire al Comune qual è l’area dove si può fare un’opera. Siamo pronti a soluzioni alternative, altrimenti non saremo in grado di poterle votare“.

11.39 – Cristina Grancio:I due pareri dell’avvocatura devono essere desecretati. La modalità è scorretta. Deve essere in tempi ragionevoli (ride, ndr)”.

11.37 – Parla il consigliere Francesco Figliomeni:Chiediamo che i consiglieri vengano messi in condizione di poter avere il tutto. Votiamo come l’altra volta in poche ore? Cerchiamo di valutare tutto nel complesso. Sul deliberato avrei dei dubbi da chiarire, non so se dal punto di vista tecnico se è percorribile quella azione, non vorrei fare dalla padella alla brace. È importante accelerare questo iter”.

11.34 – Parola a Stefano Fassina:La NEP, società che controlla la Roma, è stata partecipata, e forse lo è ancora, da UniCredit, che è interessata al progetto. Un parere da parte della commissione su questo punto credo sia importante”.