Giovanni_Malagò

Giovanni Malagò: “Rimango ottimista, anche se indubbiamente il balletto è assurdo”. Il presidente del Coni commenta così la decisione del governo di stralciare l’emendamento sull’impiantistica sportiva dalla Legge di Stabilità. Decisione giunta poco dopo l’intervento del premier, Enrico Letta, che al Coni aveva dato l’ok alla svolta sugli stadi. Nonostante la frenata, Malagò, si dice ottimista: “I tempi? O la cosa va in porto nel giro di pochi giorni – ha aggiunto a margine della Celebrazione dei Premi Ussi-Coni presso il Salone d’Onore – oppure l’ottimismo deve definitivamente mettersi da parte. L’esecutivo è fatto di persone serie, si sono presi degli impegni, sanno benissimo che aspettative ci sono da parte del mondo dello sport”.
Rimaniamo in fiduciosa attesa – ha concluso il numero uno del Comitato Olimpico – se poi i patti dovessero saltare sarò il primo a dichiarare che onestamente ci hanno promesso delle cose e non si sono mantenute”.

Italpress