Quest’oggi si è tenuto il tavolo tecnico, presieduto dal Questore di Roma Guido Marino, dove sono state esaminate le misure di sicurezza per il derby tra Roma e Lazio, che si giocherà domenica sera allo Stadio Olimpico. Attesi circa 55.000 spettatori che sono invitati a raggiungere l’impianto con i mezzi pubblici al fine di facilitare l’afflusso e il deflusso di persone. Organizzata la ripartizione delle aree di parcheggio per chi raggiungerà lo stadio in auto e sarà possessore del tagliando del match. Per i tifosi laziali: Area “XVII Olimpiade” e Area “Tor di Quinto”. Per i tifosi della Roma: Area “Clodio” e Area “Cipro” parte del parcheggio di scambio a servizio della stazione “Cipro” della metropolitana, ubicato tra Via Angelo Emo angolo Via Cipro. Nelle aree delocalizzate “XII Olimpiade”, “Tor di Quinto” e “Clodio”, a cura degli steward, sarà effettuato un servizio di accoglienza e indirizzamento degli spettatori verso l’itinerario di afflusso al settore di appartenenza.

Lo Stadio potrà essere raggiunto percorrendo il percorso a piedi o attraverso l’utilizzo del servizio di trasporto pubblico, che sarà maggiorato negli orari di afflusso e deflusso. L’orario di apertura dei cancelli è fissato alle 18. Come riferisce Italpress, il piano di sicurezza scatterà già da domani pomeriggio, con controlli e bonifiche sia nell’area dello stadio sia nel centro storico. Per l’occasione, il Prefetto ha esteso ad alcune zone limitrofe allo stadio, direttrici di afflusso e deflusso, il provvedimento di disciplina della vendita per asporto e trasporto nella pubblica via, di bevande in bottiglia o in contenitori di vetro (fatta eccezione ai generi alimentari di prima necessità venduti esclusivamente in vetro), da tre ore prima dell’inizio dell’incontro e fino ad un’ora successiva al termine dello stesso. Domenica, per coordinare le operazioni di ordine pubblico, nella sala operativa “Grandi eventi” della Questura opererà una task force composta dai vari enti impegnati nei servizi.