La Roma va in rimonta coi colpi da biliardo del Faraone di ghiaccio

di Redazione

El Shaarawy ha una passione per lo «snooker», una variante del biliardo appunto, che lo ha portato in Inghilterra insieme al fratello Manuel per assistere alle finali dei «Masters» all’Alexandra Palace di Londra. El Shaarawy è sereno, non solamente per i sei gol che ne fanno il capocannoniere della Roma in campionato, ma anche per il modo in cui sta segnando. Basti pensare che in A segna una rete ogni 160’, con una percentuale realizzativa in relazione ai tiri (23) superiore a tutti gli attaccanti giallorossi, ovvero il 26%, contro l’11% di Under e Schick, Kluivert al 9% e Dzeko addirittura al 4%. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.