Il Tornatora

La Roma in 10 sbrana l’Udinese

di Redazione

La Roma è più forte delle difficoltà, degli infortuni e degli errori arbitrali. Ad Udine è andata in scena una lezione di calcio e la squadra di Fonseca, con la seconda vittoria consecutiva, scavalca il Napoli. Una dimostrazione di qualità tecnica, di carattere, perché senza quello la partita avrebbe potuto prendere un’altra piega. Dopo la mezzora Irrati ha espulso Fazio ma quell’intervento non è stato viziato da un fallo. La Roma era già passata in vantaggio con Zaniolo, ancora una volta decisivo e a tratti imprendibile per gli avversari. Quando è rimasta in 10 la squadra giallorossa ha cominciato a macinare gioco. Nel giro di tre minuti sono arrivati altri due gol, prima con Smalling e poi con Kluivert. Il risultato è stato fissato sul 4-0 a metà ripresa. Continua poi la crescita di Pastore che è sempre più nel vivo del gioco della squadra, protagonista di colpi illuminanti come quello che ha mandato in porta Kluivert. L’argentino, quando è stato sostituito, ha ricevuto gli applausi da tutto il pubblico. Lo riporta il Corriere dello Sport.