La Roma fa percorso netto. Nainggolan: «Vedrete, ci divertiremo»

La Gazzetta dello Sport (C.Zucchelli) – Percorso netto doveva es­sere e percorso netto è stato. Nove punti, 10 gol fatti, appena uno incassato, tanto orgoglio da mettere in mostra perché, dice Radja Nainggolan, «ci sono arrivate critiche un po’ troppo prematu­re». E allora via, spazzate da gol, assist, giocate e turnover, in attesa di test più probanti, che si chiamano Qarabag in Champions (squadra di livello basso, ma stadio quasi tutto esaurito e ambiente caldo), Mi­lan e, dopo la sosta, Napoli, Chelsea e Torino. Sfide di qua­lità e quantità, quelle che la Ro­ma si prepara ad affrontare con tutte le certezze messe insieme in questa settimana. E pazienza se Verona, Benevento e Udine­se fin qui sono state tra le squa­dre con meno punti e gioco del campionato, la storia del club giallorosso è ricca di partite – e stagioni, e anche trofei – getta­te al vento con squadre di livel­lo inferiore. «Lo scudetto si vin­ce con le piccole», sentenziò una volta Capello. Negli anni gli hanno fatto eco più o meno tutti. Ci crede anche Nainggo­lan, uno che ha messo la grinta dove la gamba quasi non arri­vava per il passaggio a Dzeko. «Dateci tempo e ci divertire­mo», dice il belga. Sorridente, all’Olimpico insieme al suo al­legro e colorato clan, che lo se­gue in tutto e per tutto allo stes­so modo di come la Roma sem­bra seguire Di Francesco. «Si vedono i miglioramenti sia da­ vanti sia dietro, anche se abbia­mo preso gol per colpa nostra. Ma giocando ogni tre giorni ci può stare».

PEROTTI: 10 PUNTI – Adesso ar­riveranno partite più complica­te, a fare la differenza saranno «gli scontri diretti, conteranno per noi, ma anche per tutte le altre – analizza Nainggolan –. Dobbiamo continuare su que­sta strada e far vedere certe co­ se anche contro avversari più blasonati. Sarà una bella lotta». Che la Roma affronterà con 22 titolari, come ci tiene a ribadire sempre Di Francesco. E se da qualcuno, vedi Moreno, ancora non sono arrivate risposte con­ vincenti, da qualcun altro il tec­nico è stato rassicurato. Anche se i 10 punti alla gamba di Pe­rotti lo mettono a rischio per Baku e forse per Milano.

CHI C’È, CHI ARRIVERÀ – In atte­sa di Schick, Karsdorp ed Emerson, El Shaarawy ha mes­so da parte i fastidi (fisici e non) dell’estate, Gonalons ha fatto vedere di poter essere una valida alternativa a De Rossi, Pellegrini non ha fatto rimpian­gere Strootman, persino Ger­son ha avuto un paio di occasio­ni. Florenzi, poi, sta tornando ai suoi livelli, anche se ieri ha faticato parecchio, e giusto Ko­larov, a sinistra, sembra non avere un valido sostituto. Arri­verà, tra un paio di mesi. E chis­sà che quel giorno il diverti­mento di cui parla Nainggolan non sia addirittura aumentato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA

# Squadra PG V P S GF Pts.
1 Milan 19 13 4 2 39 43
2 Inter Milan 19 12 5 2 45 41
3 Roma 19 11 4 4 41 37
4 Atalanta 19 10 6 3 44 36
5 SSC Napoli 17 11 1 5 40 34
6 Juventus 17 9 6 2 35 33
7 Lazio 18 9 4 5 30 31
8 Sassuolo 18 8 6 4 31 30
9 Hellas Verona 18 7 6 5 22 27
10 Sampdoria 18 7 2 9 28 23
11 Benevento 19 6 4 9 23 22
12 Fiorentina 19 5 6 8 20 21
13 Bologna 18 5 5 8 24 20
14 Udinese 19 4 6 9 20 18
15 Spezia 19 4 6 9 26 18
16 Genoa 18 3 6 9 18 15
17 Cagliari 18 3 5 10 23 14
18 Torino 19 2 8 9 28 14
19 Parma 18 2 7 9 14 13
20 Crotone 19 3 3 13 22 12