Il Tornatora

José Castro, presidente del Siviglia: «Come Monchi non c’è nessuno è il vero numero uno al mondo»

di Redazione

Il Messaggero (S.Trotta) – Dai tifosi del Siviglia Monchi è stato definito una “leggenda eterna”. E gli attestati di stima, riconoscenza e affetto continuano ad arrivare anche dal suo ex presidente, José Castro, ora immerso in una sorta di operazione nostalgia. Il club andaluso sta cercando di riportare a casa ben tre acquisti voluti dall’attuale ds giallorosso, responsabile del mercato della società spagnola dal 2000 a marzo 2017: Banega, Bacca e Jovetic.

Presidente, quali sono le qualità che riconosce a Monchi?
«E’ un grandissimo professionista dalla infinite virtù, un lavoratore instancabile e una persona sotto il profilo umano ancora migliore».

Chi colloca al primo posto del podio degli acquisti del dirigente spagnolo?
«Senza dubbio Dani Alves (preso dal Bahia nel 2002 per 500.000 euro, è stato rivenduto al Barcellona sei anni dopo per 40 milioni di euro ndc)».

Insieme avete festeggiato diversi trofei: quale ricorda con maggiore affetto?
«Sicuramente, da presidente, la vittoria dell’Europa League nel 2014. Da vicepresidente, invece, la coppa Uefa del 2006 a Eindhoven».

Ci descrive l’identikit del giocatore ideale del dirigente romanista.
«E’ una domanda che andrebbe rivolta a lui… Ma come diciamo in Spagna è importante che abbia le tre B: bueno, bonito e barato (buono, bello da vedere in campo e a buon mercato ndc)».

Uno degli slogan del ds spagnolo è “l’importante è non comprare male”.
«Certamente, perché dal successo dei calciatori acquistati si valorizza la squadra del presente e del futuro».

Passando al mercato, come procede l’operazione con l’Inter per Jovetic?
«Stiamo cercando di fare un grande sforzo per trattenerlo, ma non alle condizioni inizialmente pattuite (riscatto a 13 milioni di euro ndc). E’ una trattativa che si cuoce a fuoco lento».

La Juve è invece interessata al vostro centrocampista francese, N’Zonzi.
«Noi vogliamo che Steven resti, se qualche squadra lo vuole sa già che per iniziare a trattare c’è una clausola stabilita (40 milioni di euro ndc)».

Accostato in passato a Roma e Lazio, lo svincolato Jesus Navas intanto è vicino al ritorno al Siviglia.
«Speriamo di raggiungere alla fine un accordo. Se c’è la volontà comune è normale che si giunga ad un’intesa».

Anche Ever Banega spera di tornare da voi.
«E’ vero che siamo interessati, ma al momento abbiamo solo iniziato a parlare. Bisogna aspettare e vedere cosa succederà. Il giocatore vuole noi, ma dobbiamo raggiungere un accordo con l’Inter e proseguire pertanto la trattativa con la società nerazzurra».

Sono circolate delle indiscrezioni su un vostro interesse per il terzino brasiliano della Roma, Bruno Peres.
«E’ lo staff tecnico che studia i nomi da seguire, ma al momento credo che non rientri fra quelli compresi nella lista».