Il Tornatora

Il Romanista – Torna José Angel, gli altri in bilico

di Redazione

Le certezze, mai come questa volta, sono davvero poche. Luis Enrique tiene tutta la rosa – infortunati a parte – sulla corda e soltanto stamattina farà sapere ai suoi giocatori chi andrà con lui all’Olimpico e chi, invece, tornerà a casa. Non solo: l’allenatore farà sapere alla squadra la formazione titolare nel tardo pomeriggio, durante la riunione tecnica che precederà Roma-Siena. Per questo le ipotesi di formazione che si possono fare sono molteplici. Dal portiere agli attaccanti, nessuno è sicuro del posto anche se pare difficile che la Roma stasera possa fare a meno di José Angel a sinistra e Daniele De Rossi perno del centrocampo. Sono loro – salvo sorprese – gli unici praticamente sicuri del posto. Lo spagnolo ritorna dopo il turno di squalifica contro l’Inter e su Twitter ha detto: «Speriamo di ottenere la prima vittoria dell’anno. Forza Roma». Chiaro e conciso. L’altra certezza, come detto, è quella di De Rossi a centrocampo e «timone della squadra» per dirla con le parole di Luis Enrique. Accanto a lui dovrebbero essere confermati come intermedi Pjanic e Pizarro che tanto bene hanno fatto a Milano contro l’Inter. Non è escluso però che, pensando all’impegno di domenica sera al Tardini contro il Parma, Luis Enrique non decida di concedere una possibilità dal primo minuto a Gago. Fuori dai giochi sembrano invece Simplicio e Perrotta, che il tecnico potrebbe riproporre a destra in difesa. Al Meazza Simone gli è piaciuto tantissimo e l’esperimento sarà ripetuto anche se stasera, con Cicinho, Rosi e Cassetti disponibili, sembra difficile. Il brasiliano, che torna dopo un mese di stop seguito all’infortunio muscolare subito contro lo Slovan, dovrebbe riprendere il suo posto da titolare. Al centro sono in quattro per due maglie: ieri, durante l’ultimo allenamento a Trigoria, Luis Enrique ha provato Heinze tra i titolari e l’argentino potrebbe sostituire il connazionale Burdisso, fin qui sempre impiegato. Accanto a lui uno tra Juan e Kjaer, con il secondo favorito dopo l’ottima prova contro l’Inter. In porta Lobont è favorito su Curci. Capitolo attaccanti: Lamela non ci sarà, visto che la caviglia sinistra continua a dargli problemi. Osvaldo, invece, sarà convocato dopo aver svolto ieri tutta la rifinitura con i compagni. Non dovrebbe però partire dal primo minuto, al contrario invece di Bojan e Borini. Lo spagnolo, in panchina contro i nerazzurri per 90 minuti, dovrebbe avere una nuova possibilità contro una difesa non irresistibile come quella dei toscani, mentre l’ex giocatore del Chelsea sembra aver vinto il ballottaggio con Borriello. Al centro dell’attacco dovrebbe esserci Francesco Totti. Il Capitano, che potrebbe riposare contro il Parma, è pronto. E con 207 gol in Serie A non c’è neanche bisogno di spiegare perché.
Il Romanista – Chiara Zucchelli