Il Tornatora

VIDEO – Iturbe: “I tifosi ci hanno spinto al pareggio. Bellissimo il selfie di Totti, se me ne accorgevo mi mettevo dietro di lui”

di Redazione

Queste le parole di Juan Manuel Iturbe, attaccante della Roma, dopo il pareggio per 2-2 con la Lazio nel derby:

ITURBE A SKY

Emozioni all’esordio nel derby?
Bello, bello da giocare e da vedere. Siamo stati bravi nel secondo tempo, meno nel primo. I tifosi ci hanno spinto al pareggio.

Senza un ragazzino di 38 anni però sarebbe stato tutto più difficile. Nella coreografia ci sono tanti capitani del passato della Roma. Totti è ancora giovane, fa i selfie…
Penso che per Francesco queste parrtite sono le più importanti di tutte. Non mi sono accorto che stava facendo il selfie, se me ne accorgevo mi mettevo dietro di lui. E’ bellissimo, con la Sud sullo sfondo.

Quanto è importante questo pareggio?
Conta, un punto in un derby sotto 2-0 non è facile. Abbiamo rimontato e abbiamo provato fino alla fine a vincere la partita.

Hai iniziato con qualche difficoltà. Quanto ti manca per essere l’Iturbe di Verona?
Non è facile inserirsi in una squadra con tanti campioni, ho avuto anche problemi fisici. L’anno scorso ho dimostrato le mie qualità ma c’era meno pressione. Qui grazie ai compagni e allo staff sto prendendo fiducia e spero di far vedere il mio valore.

ITURBE A MEDIASET

Hai già retwettato il selfie di Totti?
No ancora no perché non ho internet, ma penso che ha fatto una cosa bellissima, non tutti la pensano. Il capitano aveva una grande gioia perché per lui giocare con la Lazio è speciale.

A che punto è Iturbe?
Penso che sto crescendo piano piano, non è facile dopo un’infortuno non buono per la mia carriera, ma sto riuscendo a fare delle cose che riuscivo a fare l’anno scorso, sono contento che la squadra e il mister mi stanno dando fiducia.

Stasera tifate Napoli?
Noi pensiamo a noi.

Come vi spiegate le difficoltà del primo tempo?
Non era facile, la Lazio era più cattiva di noi ma siamo riusciti a fare meglio nel secondo tempo e questo ci servirà per le partite che mancano.

Che vi ha detto Garcia all’intervallo?
Che dovevamo riuscire a pareggiare e poi vincere, noi siamo forti e penso che nel secondo tempo si è vista una grande Roma.

E’ stato un peso l’investimento che la Roma ha fatto per te?
Devi chiedere a Sabatini, io penso a giocare non a quanto mi hanno pagato.

ITURBE IN ZONA MISTA

Una soddisfazione importante quella di aver pareggiato questo derby…
Si, importante per noi, anche un punto conta nella classifica. Dopo che stai perdendo 2-0 non è facile pareggiare, ma ci siamo riusciti e abbiamo rischiato anche di vincerla.

Cos’è successo nel primo tempo? Cosa vi ha detto Garcia nell’intervallo?
Non abbiamo avuto fortuna nel primo tempo, perché entriamo sempre in campo per vincerla e per giocare bene. Dopo il mister ha fatto bene dei cambi e nel secondo tempo siamo entrati con un’altra mentalità.

Stai facendo un percorso di crescita rispetto ai primi mesi…
Si sono in crescita. Come ho detto prima non è facile dopo due infortuni, ma è importante per me adesso la fiducia del mister e dei compagni per fare bene.

Durante la sostituzione abbiamo avuto l’impressione che indicassi il polpaccio… Come stai, e che ne pensi del capitano?
Ho avuto un crampo e non ne potevo più, dovevo chiedere il cambio. Il capitano stava bene ed era giusto che rimasse lui in campo.