Michael Bradley, ultimo nome in entrata in casa Roma, ha descritto il suo trasferimento nella capitale come un’occasione rara della vita. Il centrocampista americano ha parlato della sua nuova avventura sul portale tuttomercatoweb, ecco le dichiarazioni:

“Vengo alla Roma per giocare, non  semplicemente perché sono americano. La società crede in me e io ho dimostrato di meritare questa maglia. Ora tocca a me: devo dimostrare di poter aiutare la squadra. Zeman? Sono entusiasta di poter lavorare con lui, uno dei più bravi allenatori in serie A. Io al fianco di De Rossi? Lui è tra i migliori al mondo. Sabatini non mi portò al Palermo, forse non mi riteneva pronto, ora però sono contento che il d.s. ed il club credano in me. C’erano altre squadre su di me, ma non potevo non scegliere la Roma, un’occasione che non capita spesso nella vita”.