Intanto arriva un altro no alla squadra B

di Redazione

Un altro no. La storia delle seconde squadre si sta rivelando, allo stato attuale, un esperimento fallito per il calcio italiano. Dopo la riunione di ieri, la sensazione è che solo la Juventus Under 23 si iscriverà nuovamente al campionato di Lega Pro. Per le altre grandi l’ingresso sarebbe troppo dispendioso e poco conveniente. La Roma ha constatato che non avrebbe avuto la possibilità di costruire una squadra sufficientemente valida per affrontare avversari come Bari, Avellino, Catania, Catanzaro, forse Trapani. I giallorossi sono disposti a discutere della squadra B quando le condizioni saranno più favorevoli. Lo scrive il Corriere dello Sport.