Il Tornatora

Inglese ora è la chiave di tutto: il Parma vola con il suo gigante. Mancini lo osserva per l’azzurro

di Redazione


Il nostro top player è il gruppo” spiegava Roberto D’Aversa alla fine di Fiorentina-Parma, terminata 1-0 con un gol di Roberto Inglese. Un’affermazione incontestabile quella del tecnico Ducale, ma è altrettanto vero che proprio il suo centravanti sia l’uomo chiave della squadra. Per il numero 45, acquistato negli ultimi giorni del calciomercato, sono 5 i gol fin qui, tutti pesanti: Udinese, Cagliari, Torino, Milan e Fiorentina le vittime. Al di là dei numeri, c’è la capacità di lottare e di rendersi utile del giocatore che lo rende indispensabile anche quando non riesce a concretizzare il suo lavoro in reti. Sabato a Firenze un esempio delle sue doti da grande attaccante e da uomo squadra: ha segnato un gran gol in diagonale ma ha anche corso per 11,7 km. Con lui i tifosi sognano che un proprio beniamino possa tornare a vestire la maglia della Nazionale e di certo è già stato messo sotto osservazione dal c.t. Roberto Mancini e dal suo staff. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.