Il Tornatora

Il tesoro capitale. Tutti vogliono Alisson, ma la Roma prova a resistere

di Redazione

Ieri Alisson Becker, prima di partire per Londra insieme al Brasile in vista del Mondiale in Russia, ha lasciato le porte aperte ad una possibile cessione: «Sono concentrato sul Mondiale e sugli obiettivi della Seleçao. I miei procuratori si occupano della parte fuori dal campo. Ci penserò dopo, con calma». Come riporta Leggo, su di lui a causa delle papere di Karius e delle incertezze di Navas hanno messo gli occhi le due finaliste di Champions League, il Liverpool e il Real Madrid. Di fronte a un’offerta superiore ai 70 milioni per la Roma sarebbe difficile dire di no. Con quei soldi Monchi potrebbe regalare a Di Francesco due colpi anche se ci sarebbe poi da sostituire il brasiliano (Perin resta in pole). Ad oggi la volontà della Roma è ancora quella di blindare Alisson con un adeguamento fino a 4 milioni a stagione. «Alisson via? Per far andare via un giocatore – ha spiegato Monchi a margine della cerimonia di premiazione del Football Leader 2018 a Napoli – servono tre cose: un’offerta fatta, un’offerta accettata e la volontà del giocatore di andare via. Fino ad oggi non abbiamo nulla di tutto questo, quindi fino ad oggi resta qui. È normale che ci siano le voci di mercato, ma siamo tranquilli perché il ragazzo è contento a Roma e noi siamo contenti con lui».