Il nuovo Fonseca cura la difesa, ma la sua chiave resta l’attacco

La Gazzetta dello Sport (M.Cecchini) – Fonseca lo ammette, questo non è il suo football ideale, ma in Italia ha scoperto che la difesa non è un peccato mortale e tutto ciò che porta risultato è degno di elogio. “Non sono l’allenatore che ero prima, e ne sono oroglioso. Non sono neanche l’allenatore che ero l’anno scorso, mi sono evoluto soprattutto a livello tattico: in Italia ho appreso tanto“. Con queste premesse non sorprende che la Roma abbia subito un solo gol nelle ultime 6 partite. Contro il Cluj, nonostante la grande emergenza, è rimasta la difesa a tre ed è un segno che sa mettere il passato, quindi anche il suo 4-2-3-1, nella giusta prospettiva. L’ultima mutazione di Fonseca riguarda i giovani. Nello scorso anno aveva fama di puntare tutto sui senatori, ora la nuova proprietà ha fatto capire che questo è il momento dei ragazzi. Giovedì l’età media della Roma era di 25 anni e non accadeva dal 2005.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA

# Squadra PG V P S GF Pts.
1 Milan 19 13 4 2 39 43
2 Inter Milan 19 12 5 2 45 41
3 Roma 19 11 4 4 41 37
4 Atalanta 19 10 6 3 44 36
5 SSC Napoli 17 11 1 5 40 34
6 Juventus 17 9 6 2 35 33
7 Lazio 18 9 4 5 30 31
8 Sassuolo 18 8 6 4 31 30
9 Hellas Verona 18 7 6 5 22 27
10 Sampdoria 18 7 2 9 28 23
11 Benevento 19 6 4 9 23 22
12 Fiorentina 19 5 6 8 20 21
13 Bologna 18 5 5 8 24 20
14 Udinese 19 4 6 9 20 18
15 Spezia 19 4 6 9 26 18
16 Genoa 18 3 6 9 18 15
17 Cagliari 18 3 5 10 23 14
18 Torino 19 2 8 9 28 14
19 Parma 18 2 7 9 14 13
20 Crotone 19 3 3 13 22 12