Il no della Cassazione: Parnasi resta in carcere. I legali: «Va interrogato»

di Redazione

Luca Parnasi dovrà sottoporsi ad un nuovo interrogatorio. Nella giornata di ieri la Cassazione ha deciso di rigettare il suo ricorso per l’annullamento dell’ordinanza di custodia cautelare. Il gip Maria PaolaTomaselli ha ritenuto irrilevante ai fini dell’indagine l’ultimo interrogatorio dell’imprenditore romano, quindi Emilio Ricci e Giorgio Tamburrini chiederanno al pm Barbara Zuin di sentire di nuovo l’indagato principale dell’inchiesta sullo stadio di Tor di Valle. Intanto è il Pd, primo firmatario Dario Parini, a presentare in Senato un’interrogazione urgente al ministro della Giustizia Bonafede, per chiedere se, «al fine di tutelare il ruolo istituzionale che ricopre, non ritenga necessario chiarire, in tempi brevi, la natura dei suoi rapporti con l’avvocato Lanzalone» sulla vicenda della stadio della Roma. Lo riporta il quotidiano Il Messaggero.