Il Tornatora

Il Faraone resta. E c’è Barella: offerti 30 milioni più 5 di bonus ed il cartellino di Defrel

di Redazione

El Shaarawy sarebbe felice di continuare a vestire giallorosso, l’obiettivo di Petrachi è di aggiungere un altro azzurro di prestigio nella rosa: Barella. Il cagliaritano è d’accordo con l’Inter ma i nerazzurri non sono riusciti a convincere il presidente dei sardi Giulini e le trattative si sono interrotte da una ventina di giorni dopo l’offerta da 40 milioni (di cui 4 di bonus sicuri) più altri 10 con i premi «difficili» rifiutata dal Cagliari. Giulini, infatti, preferisce la proposta giallorossa: 30 milioni cash a cui aggiungerne 5 di bonus e, soprattutto, il cartellino di Defrel valutato 18 milioni e graditissimo ai rossoblu. Ma serve l’ok di Barella, che ha dato la parola a Conte e ha un’intesa per un contratto quinquennale da 3 milioni netti con l’Inter. Difficile immaginare un sorpasso della Roma nei prossimi giorni anche se l’obiettivo di Petrachi sarebbe chiuderla entro il 30, se l’asse Cagliari-Inter dovesse rompersi definitivamente allora ecco che lo scenario potrebbe cambiare. Magari ad agosto. Il Genoa ha offerto ieri 10 milioni per Gerson, che frutterebbe una plusvalenza da 2 milioni alla Roma: parola al brasiliano. Per la difesa Petrachi punta anche il romeno dell’Under 21 Ionut Nedelcearu ora in Russia all’Ufa. Ancora arenata invece la trattativa con l’Inter per Dzeko (Vergani in calo come possibile contropartita, occhio a D’Ambrosio) mentre con la Juve si continua a parlare di tanto, senza quagliare niente. Per ora. Lo scrive il quotidiano Il Tempo.