Il Tornatora

I dubbi della Raggi su viabilità e traffico

di Redazione

Virginia Raggi ha rotto il silenzio il merito allo Stadio della Roma, coinvolto nella vicenda che ha portato alla carcerazione di determinate figure all’interno del progetto. «Ho chiesto una “due diligence” su tutta la procedura, con particolare riferimento alla situazione del traffico e della viabilità. Perché quelle intercettazioni un dubbio lo devono far venire. Se emergono anomalie, ci sarà bisogno di rivedere quello che è stato fatto. Se tutto risulterà nella norma saremo i primi ad andare avanti», le sue parole a Radio Radio. Prosegue: «Abbiamo fatto una valutazione e detto: se lo stadio viene fatto bene si dice sì allo stadio e no alla speculazione». Intanto Luca Parnasi chiederà nuovamente di essere interrogato. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.