Il Tornatora

Gonalons: “De Rossi è un monumento, sapevo di trovare una concorrenza serrata. Faremo di tutto per raggiungere il massimo”

di Redazione

Maxime Gonalons, centrocampista della Roma, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per parlare della sua esperienza in giallorosso e per chiarire le dichiarazioni rilasciate sul Lione ad inizio settimana:

Come ti trovi alla Roma? Recentemente hai detto che vorresti tornare al Lione…
E’ giusto mettere le cose in chiaro. E’ vero, ho rilasciato un’intervista in Francia nella quale ho spiegato che a fine carriera mi sarebbe piaciuto tornare a Lione, dove sono cresciuto e dove ho lasciato tutto. Ma oggi questo è alle spalle, non è un tema di attualità. Adesso sono alla Roma e qui ho trovato un grande club con persone e compagni fantastici che mi hanno aiutato ad integrarmi. Mi sto trovando veramente bene qui, sono felicissimo e voglio dimostrare le mie qualità al servizio della squadra. Sono concentrato sugli obiettivi che vogliamo raggiungere.

Puntate allo Scudetto?
Questa è l’ambizione del club. La concorrenza è agguerrita e lo abbiamo visto in queste prime 5 giornate. Il livello del calcio è molto alto quest’anno, la lotta sarà serrata fino alla fine. Faremo del nostro meglio per raggiungere il massimo: quando si è professionisti non c’è cosa più importante che vincere trofei.

A Lione eri un titolare indiscusso, ora davanti a te c’è De Rossi…
Sì, è vero, a Lione sono stato titolare per molti anni. Ora il mio ruolo è diverso, ho davanti il capitano Daniele De Rossi, un monumento di questo club. Ho espresso più volte la mia stima verso di lui e per quello che rappresenta per la Roma. Sapevo che venendo qui avrei trovato una concorrenza serrata. Mentalmente sto molto bene e sono pronto a giocare quando il mister mi chiama in campo. In allenamento do il massimo tutti i giorni per migliorare e per crescere.