Pagine Romaniste (L.Fantoni)RomaMilanoRomaGenova. La settimana surreale di Spinazzola finisce al Marassi di Genova dove sfodera un’ottima prestazione e dimostra di volere la maglia giallorossa. I giallorossi vincono per 3-1 in casa del Genoa e si portano al quarto posto momentaneo, aspettando l’Atalanta che giocherà domani sera. Tornano al gol Under e Dzeko. Sugli scudi anche Pau Lopez autore di un’ottima prestazione con due miracoli su Pandev e Goldaniga che cancellano l’indecisione nell’uscita sul gol dei padroni di casa.

ROMA

PAU LOPEZ: 7 Lo spagnolo compie due autentici miracoli sul tiro cross di Pandev nel primo tempo, sul colpo di testa di Goldaniga nella ripresa e ancora su Pandev nei minuti di recupero. Queste due prodezze riscattano il parziale errore sul gol genoano dove esce in maniera non perfetta.

SANTON: 5.5 Non gioca neanche una brutta partita, con alcune buone giocate in fase propositiva, ma pesa troppo l’errore sul gol di Pandev, lasciato libero di involarsi verso Pau Lopez, e quello nel secondo tempo con Barreca che va al cross e Sanabria che non arriva al tap in vincente per una questione di centimetri.

MANCINI: 6 Ha sulla coscienza l’errore sul gol di Pandev, insieme a Santon. Per il resto della partita non commette sbagli e non soffre particolarmente.

SMALLING: 6.5 Insuperabile, sia di testa che in campo aperto. Pandev e Sanabria non lo mettono mai in difficoltà.

SPINAZZOLA: 7 Era l’uomo più atteso della partita. Dopo la telenovela tra lui e Politano, il terzino giallorosso sembra non risentire mentalmente di questa vicenda surreale. Gioca un’ottima partita con una grandissima voglia. Si intende molto bene con Dzeko (il bosniaco sciupa) e poi propizia l’autogol di Biraschi.

VERETOUT: 6 In ripresa dopo le prime opache uscite del 2020. Torna ad alzare il suo raggio d’azione e riesce ad andare anche al tiro nel secondo tempo. Con un Diawara così, la sensazione è che comunque possa essere lui ad alternarsi con Cristante a centrocampo.

DIAWARA: 7 È in un periodo di forma fantastico. Anche oggi, come in quasi tutte le partite nell’ultimo mese, non perde un pallone e gestisce i ritmi della Roma. L’unica cosa migliorabile è il cross nel primo tempo, quando la passa ad un difensore avversario con Dzeko ben posizionato in area. Importantissimo anche in un paio di situazioni difensive pericolose.

UNDER: 6.5 Il turco sembra aver ritrovato una buona forma fisica. Oltre al gol, che mancava dalla partita di andata proprio contro il Genoa, l’esterno gioca un’ottima partita fatta di accelerazioni e strappi atletici. Molto più a suo agio quando rientra sul sinistro piuttosto che quando cerca di andare sul fondo. Nella ripresa si spegne.

PELLEGRINI: 6.5 Si accende ad intermittenza durante tutta la partita e lo fa soprattutto troppo lontano dalla porta. Appena ci si avvicina, approfittando di un errore in impostazione di Perin, serve un grande assist a Dzeko che realizza un gol fondamentale.

KLUIVERT: 6 Torna da titolare dopo l’infortunio. Sembra ancora non aver ritrovato la perfetta forma e ne è una dimostrazione il fatto che non riesca a superare Biraschi sull’accelerazione nella ripresa. Qualche buono spunto comunque c’è. Tra Juventus e Lazio sarà costretto agli straordinari.

DZEKO: 6.5 Sembra una delle solite giornate in cui di palle ne arrivano poche e quelle poche che arrivano non vengono sfruttate. Poi Perin regala, Pellegrini inventa e lui salta un difensore e realizza. Ottima notizia il ritorno al gol prima di due sfide fondamentali come quelle contro Juventus e Lazio.

ALL. FONSECA: 6.5 Spinto dagli infortuni schiera Spinazzola titolare e il terzino sinistro lo ripaga con un’ottima prestazione. Le scelte sono poche, in panchina ha solo 5 giocatori di movimento e, di questi, 3 sono difensori.

CRISTANTE (Dal 72′): 6 Entra bene in partita, sbrogliando un paio di situazioni insidiose.

CETIN (Dal 84′): S.V. Il turco entra in campo nel ruolo di terzino destro.

BRUNO PERES (Dal 88′): S.V. Pochi ma altri minuti in campo per il brasiliano.