Fonseca: “Difesa contro Inter? Non abbiamo reagito bene quando abbiamo perso la palla. Orgoglioso per questi due anni con la Roma” – VIDEO

Pagine Romaniste – Paulo Fonseca, tecnico della Roma, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partita contro la Lazio. Queste le sue parole:

Perchè questo gruppo non ha mai fatto un salto di qualità in difesa?

Con l’Inter sapevamo come avrebbe giocato l’Inter. Non abbiamo fatto una partite per  difendere basso, ma per avere l’iniziativa. E’ una questione di rischio. Contro l’Inter il contropiede è mortifero e lì abbiamo sbagliato. Non abbiamo reagito bene quando abbiamo perso la palla. E abbiamo fatto fare all’Inter quello che volevano. Non hanno creato molto, ma quando sono andati in contropiede hanno fatto gol. L’Inter ha segnato in contropiede, questo è un problema di questa squadra: non lascia le altre squadre creare, ma quando sbagliamo le altre squadre fanno gol. Abbiamo giocato con due moduli, questo è più rischioso e lo sappiamo. Dobbiamo sapere controbattere questi giochi delle altre squadre.

Uguale nel derby di andata. Ha pensato di affrontare la Lazio in maniera diversa?

Si, abbiamo preparato la partita con un modo un po’ diverso. L’ultima partita abbiamo fatto pressione sul primo momento di costruzione alta. E qui la squadra è stata poco equilibrata. Loro poi sono usciti in contropiede. Non vogliamo lasciare alla Lazio il contropiede perchè sono molto pericolosi.

Vedremo una Roma diversa domani?

Come ho detto abbiamo una strategia, vogliamo essere equilibrati in tutti i momenti.

La Roma per due anni di fila terminerà dietro la Lazio…

E’ stata una stagione difficile con gli infortuni, con infortuni a giocatori importanti. Se avessimo avuto sempre i giocatori importanti potevamo arrivare in un’altra posizione.

Lascia con qualche rimpianto?

Con grande orgoglio di questi due anni. In questi momenti in cui lasciamo c’è un sentimento di ingiustizia, ma per me non c’è. C’è sentimento di grande orgoglio per essere stato allenatore della Roma in questi due anni.

E’ colpa sua se non riesce a trasmettere le giuste motivazioni?

Mi faccio sempre molte domande quando vinciamo e quando no. Sono sempre il principale responsabile di quando non si vince. Sono sempre il primo a procurare le soluzioni per non fare questi errori, per lavorare ed imparare.

Nell’azione dell’1-0 dell’Inter sbagliano Kumbulla e Mancini. Quando un allenatore vede questi comportamenti si fa qualche domanda?

Quando vinciamo o non vinciamo mi faccio sempre tante domande. Io sono il principale responsabile di ciò che succede nella squadra. Quando sbagliamo sono il primo a trovare soluzioni per non fare queste soluzioni.

Tornerà al modulo con la difesa a 3?

No, giocheremo a 4.

Nella gara di andate avete avuto il possesso. Sarà una partita diversa? La squadra è maturata?

La Lazio giocherà come gioca sempre, facendo sempre contropiede con uscita rapida e giocate con Immobile, Correa. Mi aspetto la stessa squadra.

A cosa è dovuto questo cambio di modulo? Si poteva fare prima?

Abbiamo avuto due moduli per questa squadra. Dipende dalla risposta della squadra, dal momento. Adesso abbiamo cambiato con il Manchester e la squadra ha risposto bene. Questi cambi sono anche motivo per creare nuove dinamiche.

Quale emozioni si ricorda del primo derby? E ora?

La motivazione è la stessa. Ci cambiano i tifosi che non ci sono. Averli allo stadio è stato bello. Dico sempre che vivere questi derby è una cosa unica, che è difficile da spiegare. Domani non avremo i tifosi che sono sempre importanti per noi. Mi aspetto che i giocatori saranno motivati anche senza tifosi per vincere.

Periodo intenso. Come arriva la squadra?

Bene. Non abbiamo avuto molto tempo per recuperare i giocatori. La squadra sa dell’importanza di questa partita. Tutto noi sappiamo quanto è importante per vincere domani.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A