Il Tornatora

Finalmente Pellegrini: il numero 7 non segnava dal 23 febbraio, a Frosinone. Per Montella mai un successo contro la Roma in Serie A

di Alessio Nardo

Pagine Romaniste (Alessio Nardo) – Si chiude col botto il 2019 della Roma. La formazione giallorossa esce dall’insidioso match di Firenze con un roboante 4-1 e con 3 punti fondamentali per la classifica. Il resoconto complessivo dell’anno solare parla di 46 partite totali disputate: 24 vittorie, 14 pareggi ed 8 sconfitte. In questa primissima parte di stagione, i ragazzi di Fonseca hanno ottenuto 12 successi, 8 pari e 3 ko.

La Roma torna a battere la Fiorentina in gare ufficiali dopo oltre 2 anni: non accadeva dal 5 novembre 2017 e anche quel giorno i gol segnati furono 4 (2 per i viola). Da allora, prendendo in esame tutte le sfide (coppe e campionato, casa e trasferta), i giallorossi avevano raccolto 2 pareggi e 2 sconfitte contro i toscani. L’ultimo 4-1 al Franchi risaliva al torneo 1995-1996: Carletto Mazzone e Claudio Ranieri sulle due panchine. Sempre più trionfale il bilancio dei confronti col grande ex Vincenzo Montella, appena esonerato dalla Fiorentina: 11 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte. Le uniche due imposizioni dell’Aeroplanino contro i giallorossi risalgono all’annata 2014-2015, entrambe all’Olimpico, sulla panchina dei viola: 0-2 nei quarti di finale di Coppa Italia e 0-3 nel ritorno degli ottavi di Europa League.

Là davanti comanda sempre lui. Edin Dzeko si conferma miglior bomber stagionale della Roma, salendo in doppia cifra proprio alla vigilia della sosta natalizia: 10 reti complessive. Il bosniaco, in campionato, non colpiva in trasferta dall’1-0 di Lecce del 29 settembre. Dietro Edin troviamo Nicolò Zaniolo a quota 6 centri (4 nell’attuale Serie A) dopodiché una coppia a quota 5: Justin Kluivert e Aleksandar Kolarov, quest’ultimo autore ieri del suo 3° gol su punizione da inizio anno, dopo quelli con Genoa (25 agosto) e Bologna (22 settembre). Prima gioia, invece, per Lorenzo Pellegrini, che torna a segnare con la Roma dopo 10 mesi: non accadeva dal 23 febbraio a Frosinone. Si tratta del 14° giocatore diverso mandato in gol in questa stagione.