FIFPRO, il segretario generale: “Non chiudere la stagione avrebbe un impatto pesante sul mondo del calcio per tutti i protagonisti”

di Redazione

Jonas Baer-Hoffmann, segretario generale della FIFPRO, ha parlato dell’evoluzione di questa stagione e di come sia importante chiuderla anche estendendo i contratti dei giocatori oltre il 30 giugno. Queste le sue parole riportate dal sito calcioefinanza.it:

Non chiudere la stagione avrebbe un impatto pesante sul mondo del calcio per tutti i protagonisti. Va trovata una soluzione che vada bene per tutti, bisognerebbe interpretare il contratto immaginando che la durata sia dall’inizio alla fine della stagione, poi ci sono gli ostacoli legali che bisogna cercare di gestire nel miglior modo possibile, ci preoccupa il fatto che un club possa decidere chi tenere negli ultimi mesi extra della stagione e chi escludere. Riteniamo che debbano essere decisioni collettive, almeno a livello nazionale nelle rispettive leghe. Sugli stipendi le condizioni e le circostanze economiche non possono essere uguali per tutti. Le misure che vanno bene nei grandi club, non possono andare bene per tutte le altre società”.