Fazio: “Sarà una stagione emozionante per tutti i romanisti. Stiamo lavorando bene ogni giorno e abbiamo una grande squadra”

di Redazione

Federico Fazio, difensore della Roma, è stato intervistato da Sky Sport ed ha parlato anche della prossima partita contro l’Atalanta. Queste le sue parole:

La difesa rimane una certezza di questa squadra?
Sì, siamo stati bravi ma tutta la squadra lo è stato. Il primo a difendere è il nostro attaccante, la nostra difesa deve essere la forza di questa squadra, quella che ti fa arrivare lontano in tutte le competizioni. Abbiamo iniziato bene, ma dobbiamo continuare così in tutti i reparti.

Con l’Atalanta l’ultima volta avete perso…
Dobbiamo cambiare quest’anno. Cominciamo una stagione emozionante per tutti i romanisti, è la prima partita all’Olimpico. Sarà una bella partita da giocare anche perché l’Atalanta è un ottimo avversario.

Sull’Atalanta…
Sono in un ottimo momento, hanno giocato diverse partite in Europa League e hanno più ritmo rispetto a noi. Abbiamo studiato la partita contro il Copenaghen, hanno ritmo e stanno bene fisicamente, fanno pressing molto forte. Sono una buona squadra, sarà una grande partta.

Su Gomez…
Lo conosco bene, siamo stati insieme tanti anni in nazionale. E’ una grandissima persona e un grandissimo calciatore. E’ in un grande momento, ha trovato il suo posto nel mondo a Bergamo e si vede, ha fiducia in campo.

Come mai avete faticato in casa lo scorso anno?
Dobbiamo migliorare quello che abbiamo fatto in casa, stiamo lavorando molto bene ogni giorno. Abbiamo una grandissima squadra, tutti i nuovi che sono arrivati sono in sintonia con quello che vuole il mister e si vede che siamo in crescita ogni giorno. Dobbiamo fare una grandissima partita per comincare bene il campionato in casa.

Qual è l’obiettivo di questa stagione?
Dobbiamo fare partita dopo partita e crescere insieme, migliorare e riprendere il ritmo con quello che abbiamo finito l’anno scorso. Abbiamo il vantaggio di conoscere il mister e come vuole che gicohiamo, lui conosce noi. Credo che sarà meglio rispetto all’anno scorso, ma bisognerà lavorare e lavorare.