Il Tornatora

E i conti restano in rosso. Servono tagli alle spese

di Redazione

Di per sé non sarebbe nemmeno una brutta notizia: i conti sono migliorati rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Il problema, leggendo la trimestrale della Roma pubblicata ieri sera, è in prospettiva perché l’astinenza da Champions League obbligherà il club a un ridimensionamento drastico dei costi, specialmente sul fronte degli stipendi. Anche se Ranieri fosse riuscito ad agganciare il quarto posto, la Roma avrebbe comunque dovuto ripianare il bilancio con le plusvalenze. Non sono bastati i 67 milioni incamerati grazie al raggiungimento degli ottavi di Champions a riportare i conti in equilibrio. Il dato emerso dalla relazione del 31 marzo invece aiuta a comprendere il futuro. La situazione non è finanziariamente tragica perché, come dice il direttore commerciale Calvo: “E’ sopportabile una stagione senza la Champions League. L’importante è che non diventi una regola”. Lo riporta il Corriere dello Sport.