Il Tornatora

Diritti tv, la svolta: stop a MediaPro. Adesso si riparte

di Redazione

Si è arrivati ad una svolta decisiva per quanto riguarda gli accordi sui diritti tv per il prossimo trienno di Serie A. I club di Serie A, all’unanimità, hanno deciso di rescindere il contratto con MediaPro. Ora il colosso spagnolo ha sette giorni di tempo per produrre le garanzie finanziarie richieste, dopodiché, scrive La Gazzetta dello Sport, la Lega avvierà le trattative private con l’obiettivo di assegnare i diritti verso metà giugno. Le uniche speranze della società di Jaume Roures erano condizionate alla possibilità di commercializzare i diritti, al momento congelati, in particolare attraverso la realizzazione del canale tematico: «È diventata oggi un’alternativa necessaria a commercializzare in modo efficace e proficuo i diritti, oltre a consentire di evitare ulteriori attacchi di Sky». Mauro Baldissoni, d.g. della Roma, ha ipotizzato cause per danni se fosse perdurato lo stallo, visti i pericoli connessi alla continuità aziendale del club giallorosso.