Il Tornatora

Di Francesco trema, Sousa aspetta

di Redazione

Di Francesco resta lì, in stand by, come se domenica sera non fosse accaduto niente. Il successo sofferto contro il Genoa non rafforza la posizione del tecnico. Anzi, ad ascoltare i rumors di giornata, adesso sarebbe addirittura peggiorata. L’atteggiamento controproducente di alcuni giocatori e la prestazione scadente della squadra non escludono che il ribaltone sia più vicino di quanto si possa pensare. I 3 punti presi contro i rossoblù sono vitali per la classifica, ma non per l’allenatore. Il suo destino sembra segnato. Basta vedere la Roma in campo, non gioca più. Come riporta Il Messaggero, James Pallotta ha già l’erede di Di Francesco: è Paulo Sousa. Se la Roma non fosse riuscita a battere il Genoa, si sarebbe insediato ieri a Trigoria. C’è chi garantisce di averlo intercettato domenica sera in zona Monte Mario. In questo senso il viaggio di Monchi a Boston assume il significato della resa dei conti: il ds, accompagnato dai dirigenti Calvo e Fienga, continuerà a difendere l’allenatore davanti al presidente. Intanto lo spagnolo presenterà al presidente la lista con le eventuali operazioni di mercato, in entrata e in uscita, da fare a gennaio. Il manager di Sanogo è in Italia e aspetta il ds: confermato l’interesse della Roma per il centrocampista low cost dello Young Boys.