Arriva la quarta vittoria consecutiva tra campionato e Coppa Italia, ma il sorriso di Eusebio Di Francesco è soltanto a metà: «Risultati e prestazioni ci aiutano in termini di consapevolezza, ma siamo sempre un po’ malaticci… Anche con il Torino ci siamo presi un raffreddore e come nostro solito ce la siamo un po’ complicata. Credo che meritavamo un vantaggio anche più largo nel primo tempo per quanto dimostrato. Ho visto grande qualità fino al 2-1. Debbo però sottolineare che la squadra ha reagito nel modo giusto dopo il 2-2 e questa è una dimostrazione di grande forza». Poi una chiosa su Dzeko, ancora a secco di gol: «È mancato nella fase conclusiva ma si è messo a disposizione della squadra facendo un po’ il regista avanzato. Mi auguro che ricominci presto a segnare. È troppo importante per noi». Su Zaniolo: «Nel gol di Nicolò c’è caparbietà e forza fisica, lui è un ragazzo che non molla niente. E’ uno di quei giocatori che rompe gli equilibri, ha la capacità di recuperare il pallone con grande aggressività. Deve continuare a giocare come si allena». Lo scrive Il Messaggero.