Il Tornatora

Di Francesco: “Allenatore lo sono più diventato che nato. Non ho mai voluto farlo. E, onestamente, non avrei mai pensato di farlo”

di Redazione

Eusebio Di Francesco, tecnico della Roma, ha raccontato al portale coachvoice.com la sua storia da tecnico. Questo il suo pensiero:

Allenatore lo sono più diventato che nato. Non ho mai voluto farlo. E, onestamente, non avrei mai pensato di farlo. Guardavo gli altri allenatori e non avrei mai voluto passare attraverso quello che hanno passato. Quel desiderio è venuto dopo. Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo come giocatore, sono diventato team manager della Roma. L’ho fatto per un anno, ma non mi piaceva quel ruolo. Non mi sembrava quello giusto, quindi me ne sono andato. Non pensavo più al calcio. Mi sono allontanato dal campo. Non guardavo nemmeno i risultati. Successivamente, mi sono messo alla prova come consulente per sei mesi. Facevo il consigliere di un piccolo club, a Val di Sangro, nel calciomercato. Ma non ero soddisfatto nemmeno di quello. A poco a poco, ho iniziato a sentire l’odore dell’erba. Quelle sensazioni che provi quando sei nello spogliatoio. Diventare allenatore mi ha rimesso in contatto con quelle sensazioni”.