Il Tornatora

Derby Lazio-Roma, sarà il “Diablo-day”. Invasione di ultras e allarme scontri

di Redazione

Il prossimo primo settembre, in occasione del derby della Capitale, potrebbe diventare il “D-day” delle tifoserie organizzate, il “Diabolik Day”. La scelta di negare il funerale pubblico a Fabrizio Piscitelli, decisione arrivata prima dalla Questura e poi dal Tar, rimanda soltanto di qualche giorno la celebrazione laica del mondo ultras che risponderà presente al ricordo del leader della Curva Nord laziale. La decisione della Questura però potrebbe rivelarsi però un boomerang e il derby con la Roma è un evento troppo scontato per ricordare Piscitelli. Nei giorni scorsi in molti stadi europei Diabolik è stato ricordato con diversi striscioni e anche i tifosi giallorossi l’hanno voluto salutare: “Nel cielo biancazzurro brilla un’altra stella. Ciao Fabri“. Seppur avversari i tifosi della Roma durante l’amichevole contro il Bilbao, appresa la notizia dell’omicidio, hanno levato i propri stemmi in segno di lutto. E probabilmente, in occasione del derby, vorranno condividere con i cugini il ricordo dello storico capo-ultras. Non è escluso che dall’estero arrivino diversi gruppi organizzati. Lo riporta Il Tempo.