Il Tornatora

Deferiti Lotito e la Lazio

di Redazione

Claudio Lotito e la Lazio sono stati deferiti dal procuratore federale Palazzi alla Disciplinare. Subito dopo l’incontro Lazio-Juventus terminato 0-1, del 2 maggio scorso, Lotito aveva tirato in ballo lo scandalo Tangentopoli e la frase “sento un tintinnio di manette“, parlando anche della necessità di una task-force. Nelle parole del presidente della Lazio sono stati evidenziati “giudizi lesivi della reputazione dell’istituzione arbitrale e delle istituzioni federali adombrando dubbi sulla regolarità del campionato a causa di circostanze idonee ad influenzarne il regolare svolgimento integranti, a suo dire, fattispecie penali tali da originare l’emissione di misure cautelari e ledendo la credibilità delal giustizia sportiva“. Deferita anche la Lazio per responsabilità oggettiva.