Il Tornatora

Dall’abbondanza alla carestia: Fonseca perde uomini e punti

di Redazione

Le patate non possono più attendere. Se uno non ha la forza per reggere la pressione di una partita o di uno stadio, è bene che cambi mestiere e vada a zappare la terra. I campi di patate non possono più attendere Davide Massa, uno degli arbitri più scarsi della storia del calcio italiano. Uno che nel momento in cui è stato chiamato a decidere, ha scelto di non decidere. Il riferimento è ovviamente al gol annullato a Kalinic, nel corso della quale Massa non ha fischiato né il gol della Roma né il suo annullamento. Detto questo, resta la classifica che, dopo sette giornate, recita Roma a quota 12 punti. Frutto di tre vittorie e altrettanti pareggi, oltre al ko interno contro l’Atalanta. Ma Fonseca, questo va assolutamente sottolineato, ha dovuto fare i conti con troppi problemi per sorridere un po’ di più al campionato. Il tecnico portoghese ha avuto finora più infortunati che titolari e questo non l’ha minimamente aiutato nel suo lavoro. Fino a poche settimane fa, pensando alla rosa del portoghese, si parlava di abbondanza: ora è arrivato il turno della carestia. Con gente che va a terra e non si rialza se non dopo mesi. Lo scrive Il Messaggero.