Pagine Romaniste

Da Stekelenburg a Pau Lopez, se la porta è sempre aperta

di Redazione

Più che una porta, un soffietto. Apri e chiudi, ricordando anche di aver visto difendere i pali giallorossi da ottimi portieri come De Sanctis e Szczesny e da straordinari come Alisson, ma anche no. Comunque ne abbiamo conosciuti tanti. Una decina. Tutti stranieri tranne De Sanctis e Mirante. Il prossimo in arrivo, spagnolo, Pau Lopez, per la cronaca il più pagato nella storia della Roma. Olsen lo scorso anno è costato una decina di milioni ed è finito in panchina (oggi pronto a partire), Pau Lopez tra fisso e bonus (più la rinuncia ai soldi della rivendita di Sanabria) siamo a 25 spesi su una valutazione complessiva del calciatore intorno ai trenta. Gli appassionati ricorderanno pure Maarten Stekelenburg, 37 anni a settembre, la Roma lo pagò 6,325 milioni di euro più bonus. Lui, il primo della saga. Era quotatissimo, veniva da un bel mondiale giocato con l’Olanda, perdendo in finale con la Spagna. Qui a Roma non ha mai convinto. Lo riporta Il Messaggero.