Il Tornatora

Cristante ritorna dov’è esploso. Gasperini: «Giocatore top»

di Redazione

Non potrà certo essere una partita come le altre quella di Bryan Cristante a Bergamo. Con l’Atalanta ha trascorso 18 mesi, in cui ha compiuto un salto di qualità non indifferente e ha messo da parte qualche brutta avventura del passato e dimostrato a tutti la grande qualità che aveva fatto intravedere nei suoi primi passi. Il momento più esaltante in nerazzurro è sicuramente rappresentato dalla doppietta in casa dell’Everton lo scorso anno, nel rotondo successo della dea per 5-1. Domenica Cristante dovrebbe giocare la sua ventunesima partita consecutiva. Dal 26 settembre, il giorno di Roma-Frosinone, Bryan non è più uscito di squadra. Un po’ per necessità (l’infortunio di De Rossi) un po’ per virtù, visto che i miglioramenti da mediano sono evidenti. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.