Il Tornatora

Ciufoli: “Auguro a Totti di fare l’allenatore e Di Francesco mi piace. Dzeko ha fatto un percorso enorme” – AUDIO

di Redazione

Roberto Ciufoli, noto comico e tifoso della Roma, è intervenuto su Tele Radio Stereo 92.7, durante il programma La Signora in Giallorosso. Ecco le sue dichiarazioni:

E’ vero che sei un laziale?
Pino Insegno è della Roma ed io sono della Lazio e simpatizzante della Juventus (ride ndr).

Di Francesco ti piace?
Si, mi piace.

Totti lo vedi allenatore o dirigente?
Come dirigente può dare un apporto già scritto. E’ una figura talmente importante per noi che può portare solo grandi benefici. Come icona è indiscutibile, quindi come dirigente avrebbe sicuramente un senso. Gli auguro di fare l’allenatore se ha questo desiderio. Non è detto che un grande giocatore diventi un grande allenatore. Il ruolo dirigenziale mi sembra un atto dovuto. E’ un po’ come Pelé quando va a fare l’ambasciatore del calcio, va oltre alla capacità amministrativa e tecnica, è troppo sopra.

Un aggettivo per Dzeko? 
Dzeko è insospettabile. Il primo anno lo avrei investito con la macchina, il secondo anno gliel’avrei fatta guidare, mentre il terzo anno mi faccio mettere sotto io e gli parcheggio pure l’auto. Ha avuto un percorso enorme. Il primo anno non sapeva cosa succedeva. Quest’anno ci prova ogni volta, su dieci occasioni è normale che qualcuna va a perdersi.

Qual è il giocatore della Roma che può fare l’attore comico?
E’ difficile, non saprei risponderti. Forse Nainggolan, ma con i capelli di El Shaarawy.

Hai spettacoli in programma?
Si, due. Il primo si chiama “Tipi”, dove ci sono solo io. A novembre ci sarà al teatro “Sabbie mobili”, passeremo anche a Roma.