Champions League, De Rossi: “Lo Shakhtar Donetsk è una squadra incredibile, ma non partiamo battuti. Obiettivi? Fissarne ora sarebbe assurdo”

Daniele De Rossi, capitano della Roma, ha parlato ai microfoni del magazine della UEFA in vista della gara di Champions League contro lo Shakhtar Donetsk. Le parole del giallorosso:

Lo Shakhtar è una squadra incredibile, che riesce sempre a riciclarsi e a dare vita a nuovi cicli, vendendo giocatori e ricomprandone altri forti, spesso e volentieri dal Brasile, dove ci sono queste individualità importantissime. Ci hanno già eliminato una volta tanti anni fa. Anche se i giocatori sono tutti nuovi, sappiamo che andremo ad affrontare una squadra molto forte che si sta preparando da tanti mesi per questa partita vista la lunga sosta invernale che hanno avuto. Come obiettivo unico avranno quello di passare il turno anche loro, penso che sarà una bella sfida. Se ci fossimo prefissati degli obiettivi al sorteggio dei gironi, avremmo detto ‘Proviamo ad arrivare terzi, forse l’obiettivo è questo. Magari secondi’. Ormai prefissarsi obiettivi sarebbe assurdo. Abbiamo un turno da giocare, l’obiettivo è arrivare ai quarti. Poi, se dovessimo passare, vedremo il sorteggio dei quarti e la differenza che ci sarà tra noi e la squadra che affronteremo. Penso che lo Shakhtar sia una squadra fortissima e sottovalutata dal punto di vista mediatico. Ha eliminato il Napoli, una squadra molto forte che ci dà 15-16 punti di differenza. Lo Shakhtar è una squadra veramente fortissima, ma penso che ce la possiamo giocare. In questa Champions League ci sono 2-3 squadre con cui probabilmente partiremmo quasi battuti, ma lo Shakhtar non è una di queste. Secondo me ce l’andremo a giocare per 180 minuti“.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A