Cessione Roma, Arison smentisce: “Non ho interesse a comprare un club di calcio”. E ora Friedkin non è la priorità

Qualcuno suggerisce a Friedkin di temporeggiare perchè anche l'offerta a ribasso presentata potrebbe far cedere Pallotta

di Redazione

La Roma sta passando un periodo negativo e, oltre al campo, ci sono anche molte critiche alla società segnalata assente con un Presidente che ormai non si fa vedere nella Capitale da oltre due anni. Per la cessione un paio di fondi USA sono in contatti avanzati e ieri era circolata la voce di Micky Arison, proprietario dei Miami Heat, franchigia della NBA. Poche ore dopo è lo stesso magnate a smentire il tutto: “Non ho alcun interesse nel comprare un club di calcio. Le voci sulla Roma? Non so di che cosa tu stia parlando, non c’è nulla“, le sue parole riportate da Filippo Biafora de Il Tempo. C’è sempre Dan Friedkin che a dicembre aveva quasi comprato la Roma. Il texano, ora, non è più una priorità, anche se qualcuno gli suggerisce di temporeggiare perchè anche l’offerta a ribasso, presentata durante il lockdown, potrebbe far cedere Pallotta. Lo riporta La Repubblica.