Cda Roma – DiBenedetto resta presidente, ma perde i poteri

Presidente sì, ma senza deleghe: Thomas DiBenedetto ha ceduto i propri poteri Mark Pannes, uno degli uomini del fondo Raptor di Pallotta e nuovo consigliere della Roma, assieme a Brian Klein. Come previsto, si sono dimessi dal cda Michael Ruane e Richard D’Amore, i soci di DiBenedetto che restano comunque impegnati nelle quote della società. Mentre cresce il potere di Pallotta all’interno del club (entrambi i consiglieri sono vicini all’imprenditore di Boston), lo Zio Tom rischia di trovarsi senza stipendio: gli 1,28 milioni messi a disposizione dall’assemblea dovevano essere ripartiti proprio in base alle deleghe operative. Che DiBenedetto ha perso. E che Pannes, a seconda delle esigenze, potrebbe anche girare attraverso una procura notarile.
La perdita dei poteri di DiBenedetto nasce dalla necessità di avere “sul campo” un uomo più vicino alle questioni quotidiane della Roma. Nei giorni in cui riuscirà ad essere nella Capitale, il Tycoon continuerà ad essere impegnato in incontri di natura più istituzionale.
Anna Giulia Ruggeri

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A