Caso rimborsi, processo il 30

Corriere dello Sport – Mercoledì prossimo si aprirà (e chiuderà) il primo step di “Rimborsopoli“, la vicenda che ha visto coinvolti tre arbitri (Pasqua, Ivan Robilotta e La Penna) e quattro assistenti (Fiorito, che si è dimesso, Tardino, Manuel Robilotta, fratello di Ivan, e Del Giovane), così come si legge negli atti di deferimento depositati negli atti presso la Disciplinare AIA guidata da Marco Carboni.

Tutti sono accusati di aver alterato le ricevute e i giustificativi per le spese sostenute per le trasferte delle partite che erano chiamati ad arbitrare, in qualche caso anche una falsa documentazione per l’effettuazione dei tamponi sostenuti. Adesso spetterà ai giudici dell’AIA emanare pene giuste e commisurate alle violazioni compiute. Gli aspetti di questa vicenda sono molteplici, addirittura grotteschi se si pensa che si parla di poche centinaia di euro.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti