roma-torino-totti-gol esultanza

Leggo (F.Balzani) – «Due palloni, due gol: Totti sei fantastico». E se a dirlo è un vecchio nemico come Mario Balotelli c’è da credergli. Il tweet dell’attaccante rossonero è stato uno dei tanti nel mare di elogi e complimenti piovuti di nuovo su Totti da mezzo mondo. Spicca tra tutti quello di un grande campione come Franco Baresi: «Totti, l’impossibilità di essere normale». Ma a far rumore sono soprattutto le dichiarazioni di Zeman: «La doppietta? Per me non è stata una novità, per me è normale che faccia gol, magari non è normale che li abbia fatti entrando a cinque minuti dalla fine. E’ senza dubbio il più forte che abbia mai allenato. Prima la chiamavano Rometta, poi grazie a Totti è diventata Roma. Non conosco la situazione ma non mi sembra giusto farlo entrare quando le cose vanno male e se sta ancora così è giusto che continui».

La pensa così anche l’ex presidente Rosella Sensi: «La sua carriera non deve finire in questo modo, nel rispetto suo e di chi ama il calcio. Lui è un simbolo italiano e mi auguro Pallotta possa capirlo. Mi sono commossa». Sostegno anche da Vialli e CafuDeve decidere lui quando smettere»). E da una grande bandiera come Zanetti: «Decide ancora le partite da solo. Mi auguro che Francesco finisca al meglio la sua carriera e ci sia buon senso affinché questa bellissima storia finisca come si deve». Infine i vip. Per Venditti «qualcuno pensa che il contratto deve essere fatto solo per riconoscenza a una salma, ma questo è ancora uno che decide le partite». Per Verdone «il capitano è uno solo, non c’è niente da fare». Il comico Battista va giù duro: «Spalletti si vergogni». La giornalista Myrta Merlino, infine, nel lancio della sua trasmissione in onda su La7, ha indossato la maglia di Totti. «Ormai a Roma ci vuole un Supereroe. Francesco in tre minuti cambia le sorti della città. Non parliamo di calcio, parliamo di epica». Infine Malagò: «Ora sono più ottimista».