Campionato: via il 19 agosto, c’è il Boxing Day

di Redazione

La Gazzetta dello Sport (M.Iaria) – Ora è ufficiale: la Serie A 2018-19 inizierà il 19 agosto e si concluderà il 26 maggio, con la novità del Boxing Day. La decisione è arrivata ieri dopo una riunione informale tra le società. È stato il commissario Giovanni Malagò, che con la decadenza del consiglio ha pieni poteri in materia, a fare una sintesi e mettere l’ultima parola. Accolte, dunque, le indicazioni degli uffici della Lega. Il direttore generale Marco Brunelli aveva studiato nei giorni scorsi il calendario, suggerendo l’inizio anticipato del prossimo campionato – anche se si chiuderà in un anno dispari, senza competizioni per nazioni – in modo da allinearsi alle altre leghe europee (solo la Bundesliga a 18 squadre parte dopo) e da ridurre i turni infrasettimanali. Saranno due soltanto: il 26 settembre e il 3 aprile. Ciò significa che nel periodo invernale, e nelle fasi calde dei gironi delle coppe europee, ci sarà una boccata d’ossigeno per il calendario. L’inizio al 19 agosto darà una bella mano pure alla Nazionale, visto che si disputeranno ben tre turni di campionato (19 e 26 agosto e 2 settembre) prima del debutto dell’Italia nella Nations League.

BOXING DAY – La Lega ha anche deciso di arricchire l’offerta calcistica sotto le feste natalizie. Dopo l’esperimento di questa stagione, in cui si è giocato il 23 e 30 dicembre e il 6 gennaio (con le gare di campionato inframezzate dalla Coppa Italia), nel 2018-19 si farà un passo in avanti. Anche la Serie A, come la Premier League, avrà il suo Boxing Day. In campo, quindi, il 26 dicembre, ma anche il 22 e il 29. L’obiettivo è intercettare le famiglie, sia in tv sia negli stadi, durante le vacanze di Natale. «È una soluzione che potrà dare risultati importanti», l’auspicio del commissario Malagò. Poi ci sarà la pausa invernale, come da accordi con l’Assocalciatori. La Serie A riprenderà il 20 gennaio ma il calcio nel nostro Paese tornerà già nel weekend del 13 gennaio, tutto dedicato agli ottavi di Coppa Italia. Le soste per la nazionale saranno quattro: 9 settembre, 14 ottobre, 18 novembre e 24 marzo. Il prossimo campionato coinciderà con il nuovo ciclo di commercializzazione dei diritti tv e avrà ben otto finestre orarie (novità sabato alle ore 15, domenica alle 18 e lunedì alle 20.30).

COPPA ITALIA – Novità anche per quanto riguarda il format della Coppa Italia. Si è deciso di introdurre il sorteggio del campo per le sfide secche tra società di Serie A: finora giocava in casa la squadra meglio piazzata nel tabellone. Non si è potuto estendere il sorteggio a tutte le partite perché si sarebbe corso il rischio di non avere stadi con standard adeguati ai fini della Var e della Goal line technology. «Siamo andati incontro agli interessi delle società meno blasonate, introducendo una modifica a un format peraltro molto apprezzato dalle tv», ha spiegato Malagò.

SUPERCOPPA – La Supercoppa italiana è stata fissata al 12 agosto, a Roma, come da tradizione una settimana prima del via del campionato. Ma sulla sede non v’è ancora l’ufficialità. «Bisognerà verificare la disponibilità delle finaliste ma potrebbe essere una buona idea – ha detto il commissario – coinvolgere una città d’arte o di mare. È una cosa che ha un senso, visto che si giocherà a ridosso di Ferragosto».