«In caso di gol esulterei e non sarebbe certo una mancanza di rispetto verso nessuno». A parlare è Matteo Brighi, centrocampista della Roma, dal 31 agosto in prestito all’Atalanta. Proprio quell’Atalanta che sabato sarà di scena all’Olimpico e che finora ha fatto più punti di tutti (10, a cui vanno tolti i 6 di penalizzazione). «Non mi sarei mai aspettato una partenza così. Ora veniamo a Roma per far bene, anche un punto sarebbe un ottimo risultato». Già, la Roma, fino a un mese fa casa sua. «Sono stati 4 anni importanti, ho lasciato tanti amici e tanti ricordi. Totti? Gioca lontano dalla porta, ma con il pallone tra i piedi fa quello che vuole. Loro provano sempre a giocare, noi dovremo essere bravi a sfruttare le occasioni che ci capiteranno, perché la Roma dietro qualcosa concede». E se gli dovesse capitare di segnare? «Esulterei, senza offesa».
Gazzetta dello Sport – Andrea Pugliese