Il Tornatora

La Gazzetta dello Sport – Bojan da confermare “Io e un grande anno”

di Redazione

Spero che sia l’ingresso ad un grande 2012″. Come un po’ tutti, anche Bojan ha affidato le sue speranza per l’anno nuovo al suo profilo ufficiale su Twitter. Del resto, quello vecchio, il 2011, è finito bene, anche se senza ciliegina sulla torta. Nell’amichevole di venerdì sera tra Catalogna e Tunisia finita 0-0, davanti a quasi 36mila spettatori l’attaccante spagnolo della Roma è stato premiato come migliore in campo, ha incassato i complimenti del suo selezionatore, Johan Cruyff, e ha sfiorato cogliendo un palo la sua sesta rete con la maglia della Nazionale catalana. Con i colori giallorossi addosso anche se solo su una parte della maglia, Bojan ha lanciato così la fase-2 della sua stagione.

Intermittenza – Del resto, con la partenza di Borriello, la concorrenza in attacco è diminuita anche se Borriello, in effetti, non è che abbia tolto poi così tanto spazio al catalano. La Roma, però, spera proprio nella maturazione definitiva di Bojan, che in questo momento è il quarto attaccante dei giallorossi considerando che il tridente titolare di Luis Enrique sembra essere quello composto da Totti, Lamela e Osvaldo. Bojan, infatti, in questi primi sei mesi giallorossi ha dimostrato di andare meglio quando entra a partita in corso, forse anche per una questione di personalità. Ora, però, potrebbe anche trovare spazio nella posizione che preferisce, che è poi quella al centro dell’attacco, dove gioca Francesco Totti. Quando Luis Enrique farà riposare il capitano della Roma, sarà infatti proprio lui ad andare a giocare lì. L’importante, però, è che nel 2012 acceleri davvero. Nel rendimento, ma non solo.

La Gazzetta dello Sport – Andrea Pugliese