“Orgogliosi”, Mauro Baldissoni usa due volte questo aggettivo per analizzare la chiusura dell’anno finanziario davanti agli azionisti della Roma. Come riporta il quotidiano Corriere dello Sport, il dg giallorosso è stato chiaro: “Se chiudiamo anche quest’anno in perdita, non possiamo avere utili e quindi dividendi, è stato per una precisa scelta strategica: per essere competitivi dobbiamo tenere alti i costi e quindi i salari. C’è un’identità di rapporto tra i due elementi a cui dobbiamo far riferimento in un’azienda che mira a ottenere risultati sportivi. Una riduzione di ricavi come la mancata partecipazione alla Champions League implica una riduzione dei costi, scelte più complesse, che mantengano la continuità. I costi saranno sempre al limite. Siamo orgogliosi di commentare un record di ricavi della società. Un bilancio che continua ad essere in perdita, perché i costi rimangono alti. Le scelte di gestione sono le stesse“.