Il Tornatora

Baldissoni: “Dobbiamo reagire subito ed oggi vogliamo vincere. Stadio? Ho visto che è stato tutto drammatizzato”

di Redazione

Mauro Baldissoni, direttore generale della Roma, è stato intervistato durante il pre partita di Roma-Napoli. Queste le sue parole:

BALDISSONI A MEDIASET

Derby?
Il derby non lo dimentichiamo, ne dobbiamo far tesoro per il ritorno. Oggi serve una vittoria per cancellare la sconfitta dal punto di vista emotivo, il Napoli è una rivale diretta per la Champions League. Il campionato avanza e ci si avvicina alla fase decisiva, se vogliamo raggiungere obiettivi importanti, come impensierire la Juventus, dobbiamo vincere.

Stadio?
In realtà ho visto che è stato tutto drammatizzato, ma è solo il proseguimento di un percorso. E’ una procedura complessa, stiamo sperimentando per la prima volta nuove norme ma siamo convinti che le istituzioni faranno di tutto per portare a termine questo progetto. Siamo felici che la sindaca Raggi si sia spesa per un accordo, il Comune deve essere il primo alleato. L’obiettivo comune è raggiungere il successo e noi siamo fiduciosi.

Spalletti ha detto che si aspetta un messaggio dalla società…
Non mi sembra, parliamo tutti i giorni con il mister, non ci sono messaggi da dare, la stima è reciproca.

Ma il suo futuro da cosa dipende?
L’allenatore vuole parlarne a fine stagione e vuole vincere o dare la possibilità di lottare per un trofeo fino alla fine e noi siamo al suo fianco. Non è che avere o meno un accordo con Spalletti ci fa dormire meno sereni. Abbiamo tutto il tempo e i nostri obiettivi sono comuni.

Gara fondamentale oggi?
Sì, statisticamente il terzo posto non garantisce la Champions. il secondo posto dà garanzie economiche e di competitività sportiva. Oggi deve essere un significato particolare, come tutte le partite che seguiranno.

Ha visto anche lei la gente che festeggiava dopo il derby?
Non commento le cose che non ci riguardano.