Azmoun-Belotti, uno per Mou

Corriere dello Sport (R. Maida) – Un persiano per Mourinho. C’è anche Sardar Azmoun, centravanti dello Zenit San Pietroburgo, nella lista dei possibili rinforzi della Roma. È stato proprio l’allenatore a consigliarlo a Tiago Pinto. Può essere un’alternativa ad Andrea Belotti, per il quale ieri il presidente Urbano Cairo ha smentito offerte da parte della Roma.

Classe ’95, nazionale iraniano dalla media-gol ragguardevole. Nell’ultimo campionato russo ha segnato 19 volte, al ritmo di una rete ogni 91 minuti. È stato uno dei protagonisti del titolo vinto abbastanza facilmente dallo Zenit, che ha consegnato la panchina dell’ex ct russo Semak dopo le dimissioni di Roberto Mancini nel 2018. Alto 1.81, ambidestro, ha giocato 17 minuti all’Olimpico nell’ultima edizione di Champions contro la Lazio perché era reduce da un problema di salute, poi brillantemente risolto.
In comune con Belotti ha la scadenza del contratto, oltre alla familiarità con il gol: sarà libero nel 2022. In autunno era stato sondato dall’Atalanta mentre in tempi più recenti ha ricevuto un’offerta interessante dal Borussia Dortmund. Se la Roma lo vuole deve fare in fretta.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti