Il Tornatora

Appeso a un filo, domani sera in Portogallo Di Francesco si gioca tutto. Sale Donadoni, scende Panucci e Sousa non convince

di Redazione

Domani al Do Dragao la Roma giocherà la centesima partita nella massima competizione europea. La gara rischia di assumere un significato fondamentale qualsiasi sia il suo esito: un passaggio del turno vorrebbe dire approdo ai quarti di finale, un tesoretto per la società, e la fiducia confermata a Di Francesco, almeno momentaneamente. Nell’eventualità peggiore, tuttavia, la Roma non vuole farsi trovare impreparata, così via al toto-allenatore. Di Sousa si parla già da mesi, anche se il suo profilo non convince del tutto. Così come Panucci, mentre Donadoni sembra un profilo ideale per svolgere il ruolo di traghettatore, per poi tentare l’affondo in estate con tecnici di alto rango come Sarri, il sogno di Pallotta. Lo scrive Il Tempo.