Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine della gara vinta per due reti a zero contro l’Empoli. Queste le parole del tecnico bianconero:

ALLEGRI IN CONFERENZA STAMPA

All’inizio di febbraio ci avevi detto che era un momento decisivo della stagione. E’ un passo verso lo Scudetto? 12 punti dal Napoli, domani gioca la Roma…
Ma non è che domani sera la Roma perde di sicuro, quindi… Ao andrei un passo alla volta: abbiamo passato un pezzetto in avanti in Champions, vincendo a Oporto, stasera era importante battere l’Empoli perché a distanza di 48 ore abbiamo giocato un’altra partita. E ora martedì abbiamo la Coppa Italia. Il campionato è ancora lungo, 66 punti non bastano, forse bastano per entrare in Europa League, quindi bisogna pensare a fare altre vittorie perché ne mancano tante, perché la Roma può arrivare a 95 o il Napoli a 90, al momento quindi la quota Scudetto è 96.

ALLEGRI ALLA RAI

Duello Juve-Roma?
Il Napoli è a 12 punti, sono quattro partite a 12 dalla fine, ma ha le potenzialità di vincerle tutte. La Roma gioca a Milano, ma non è detto che se perde sia fuori. Noi dobbiamo pensare ai nostri risultati e basta. Ho parlato alla squadra dicendo che l’Empoli si chiude bene e che si poteva rischiare di innervosirci nel cercare di sbloccare la gara, per fortuna nella ripresa sono un po’ calati, l’abbiamo sbloccata e alla fine vinto. Sono contento.

ALLEGRI A JTV

Il Napoli ha perso, la Juve ha vinto, domani c’è Inter-Roma e la prossima settimana Roma-Napoli. Può essere uno snodo cruciale?
Innanzitutto vediamo cosa fa la Roma domani, ma la Roma potenzialmente, vincendole tutte, può arrivare a 95 punti, quindi noi dobbiamo fare ancora tante vittorie. Però visto che dopo Porto abbiamo messo da parte la Champions, ora mettiamo da parte il campionato perché martedì abbiamo una semifinale importante, da giocare per arrivare alla terza finale di seguito a Roma.

ALLEGRI A MEDIASET

Distanze interessanti?
No, la Roma può essere a sette punti, mancano tante partite, c’è ancora da fare tante vittorie, gara interpretata bene, i ragazzi sono stati ordinati, non era semplice, non è mai semplice, meglio il secondo del primo, una bella vittoria.

La tabella come va?
Non abbiamo vinto ancora niente, un passettino alla volta, i ragazzi sono stati bravi adesso abbiamo martedì, un passettino alla volta senza pensare a quello che succede tra un mese.

Inter-Roma?
La guarderò sicuramente, è una gara tra due squadre forti, tra l’altro dobbiamo affrontare in trasferta ancora la Roma ed è un modo per osservare gli avversari. Anche un pareggio andrebbe bene, certamente non tiferò Roma ma l’importante è aver vinto noi. Non conta il Napoli ma anche la Roma che può vincere, pensiamo a noi, per vincere lo scudetto, un passetto alla volta. Io non penso all’Inter, importante vincere noi, non è che tifo Roma, Inter o anche un pareggio…

ALLEGRI A SKY

Caldara ha bloccato la corsa al titolo e avrà un futuro in bianconero. Cosa ne pensi?
Potenzialmente la Roma può arrivare a 95, il Napoli a 90. Manca ancora molto, dobbiamo fare altre vittorie. Martedì contro il Napoli dovremo giocare una partita attenta, cercherò di fare qualche cambio.